Green News

Incentivi 2024: Conto termico per Pompe di Calore

Post Aggiornato il: 18/04/2024
Conto termico per pompe di calore 2024 - risparmia con Gauss Group e gli incentivi statali

Indice

L’incentivo statale del “Conto Termico per Pompe di Calore” rappresenta una misura strategica nel quadro delle politiche di efficienza energetica e sostenibilità ambientale. Questo incentivo consente di ottenere un contributo economico fino al 65% delle spese sostenute per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con nuovi impianti che utilizzano pompe di calore

La peculiarità del conto termico è quella di essere una misura diretta, che non si traduce in una semplice detrazione fiscale ma in un vero e proprio contributo in denaro, erogato dal Gestore dei Servizi Energetici (GSE) a seguito dell’approvazione della documentazione richiesta

Chi può Beneficiare del Conto Termico per Pompe di Calore

Il range di soggetti beneficiari è piuttosto ampio comprende

  • persone fisiche
  • le imprese 
  • enti pubblici. 

I requisiti per accedere a tale incentivo comprendono il possesso o la disponibilità di un immobile, a vario titolo, e la sostituzione di un impianto di climatizzazione esistente con uno che utilizzi una pompa di calore, con particolare attenzione all’efficienza energetica.

Come Funziona il Conto Termico per Pompe di Calore

Il processo per ottenere il conto termico si articola in diverse fasi. Innanzitutto, è necessario verificare il rispetto dei requisiti tecnici e normativi, successivamente si procede con la richiesta del contributo, che deve essere inviata al GSE entro 90 giorni dal completamento dei lavori. Dopo la verifica della documentazione, se tutto è conforme, il GSE procede con l’approvazione della richiesta e successivamente con l’erogazione del contributo.

Requisiti Necessari

Per essere ammissibili, le pompe di calore devono soddisfare certi requisiti tecnici, come un adeguato coefficiente di prestazione (COP) per le pompe di calore elettriche e un valore minimo di GUE per quelle a gas. 

È inoltre indispensabile che l’installazione sia realizzata da un tecnico qualificato e che la pompa di calore sia utilizzata in sostituzione di un generatore di calore esistente. 

Noi di Gauss Group abbiamo tutte le certificazioni e le competenze per garantirti il pieno rispetto delle normative e regolamenti vigenti!

Altri Bonus per l’istallazione di Pompe di Calore per il 2024

Il 2024 si preannuncia come un anno ricco di opportunità per chi è orientato verso soluzioni di riscaldamento e climatizzazione sostenibili. I bonus disponibili per l’installazione di pompe di calore comprendono l’Ecobonus, il Bonus Casa e il Superbonus, ciascuno con differenti percentuali di detrazione fiscale e condizioni di accesso e ognuno di essi influisce sui prezzi finali degli impianti fotovoltaici nella misura del risparmio complessivo a fine intervento dell’agevolazione.

Ecobonus per Pompe di Calore

L’Ecobonus permette di detrarre dalle tasse una percentuale delle spese sostenute per l’installazione di pompe di calore. Per accedere a tale bonus, le pompe di calore devono garantire un’efficienza dimostrabile attraverso certi indici di prestazione. Inoltre, le spese agevolabili includono non solo l’acquisto e l’installazione dell’impianto ma anche diversi interventi accessori e le prestazioni professionali necessarie.

Bonus Casa al 50%

Il Bonus Casa si configura come un incentivo che copre il 50% delle spese sostenute in lavori di ristrutturazione domestica, includendo l’installazione di pompe di calore. Per il 2024, le regole relative a questo bonus non subiscono variazioni e restano ancorate ai limiti massimi di spesa previsti negli anni precedenti.

Superbonus al 70%

Il Superbonus al 70%, previsto per il 2024, offre un’agevolazione per interventi di ristrutturazione edilizia che includono l’installazione di pompe di calore. Questa detrazione è particolarmente significativa poiché viene applicata su una vasta gamma di interventi finalizzati all’aumento dell’efficienza energetica degli edifici. Tuttavia, è importante notare che il superbonus vedrà una riduzione dell’aliquota al 65% nel 2025, quindi il timing per sfruttare questa opportunità è essenziale.

Superbonus: Nuove Condizioni per il 2024

A partire dal 2024, il superbonus cambia le proprie condizioni applicative. Ad esempio, non sarà più possibile iniziare interventi su edifici unifamiliari o unità con accesso indipendente, mentre rimangono validi i benefici per i condomini e le persone fisiche che realizzano interventi su edifici con due a quattro unità immobiliari. È importante evidenziare che l’articolo 119 del Decreto Rilancio permette l’uso del superbonus 110% fino al 31 dicembre 2025 per interventi nei comuni colpiti da eventi sismici, imponendo requisiti specifici per l’ammissibilità.

Conto Termico Per Pompe di Calore: Regole Applicative

Le regole applicative del conto termico sono dettagliate e rigide per assicurare che solo gli interventi conformi ai criteri di efficienza e sostenibilità siano incentivati. I requisiti di efficienza energetica e i parametri tecnici per le pompe di calore sono fondamentali, e includono il rispetto di valori minimi di COP e GUE. 

Questi standard sono volti a garantire che gli incentivi siano destinati a tecnologie in grado di contribuire significativamente alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di CO2.

Documentazione Necessaria

Per accedere ai contributi del conto termico, è richiesta una documentazione specifica che dimostri la conformità dell’impianto alle norme vigenti. Questa include fatture di acquisto e pagamento, certificati di collaudo, dichiarazioni di conformità e Attestati di Prestazione Energetica (APE). Tali documenti sono cruciali non solo per ottenere il contributo ma anche per eventuali controlli futuri.

Contributo GSE

Il GSE eroga il contributo una volta che ha verificato la correttezza e la completezza della documentazione fornita. I passaggi da seguire per richiedere il contributo includono la presentazione della richiesta al GSE, accompagnata dalla necessaria documentazione, entro i termini stabiliti.

Contattare GSE

Per ottenere chiarimenti sui termini e le condizioni del conto termico o per avviare la procedura di richiesta, è possibile contattare direttamente il GSE via email o telefono. Il sito web del GSE fornisce tutte le informazioni dettagliate e aggiornate, inclusi i requisiti tecnici, i criteri di ammissibilità e le modalità di erogazione del contributo.

Conto Termico per Pompe di Calore e Detrazione Fiscale Sono Cumulabili?

Una domanda frequente riguarda la possibilità di cumulare il conto termico con altre detrazioni fiscali. La risposta è che il conto termico non è cumulabile con detrazioni fiscali statali, ma può essere combinato con altri incentivi di natura non statale.

In Italia, il contesto normativo incentiva l’installazione di pompe di calore abbinata a impianti fotovoltaici attraverso una serie di agevolazioni fiscali che mirano a promuovere l’efficienza energetica e l’uso di fonti rinnovabili. Questi incentivi rappresentano un importante strumento per ridurre l’impatto ambientale delle abitazioni e degli edifici, incentivando al contempo l’investimento in tecnologie sostenibili. Tra i bonus più rilevanti figurano il Bonus Ristrutturazioni e il Conto Termico, ciascuno dei quali offre specifiche detrazioni fiscali o contributi per l’installazione di sistemi fotovoltaici e pompe di calore.

  • Il Bonus Ristrutturazioni, prevede una detrazione del 50% delle spese, estendibile anche alle pompe di calore, con un tetto massimo di spesa. 
  • Il Conto Termico offre un contributo immediato fino al 65% delle spese sostenute per l’installazione di pompe di calore ad alta efficienza, indipendentemente da altri lavori di ristrutturazione.

La Regione Sicilia, al fine di promuovere ulteriormente l’efficienza energetica e l’utilizzo di energie rinnovabili, può integrare i bonus statali con incentivi regionali. 

E’ importante notare che i dettagli e la disponibilità di tali incentivi possono variare nel tempo e richiedere specifici requisiti di ammissibilità. 

Per questo motivo, la tabella seguente riassume in linea generale i bonus cumulabili, specificando che per informazioni aggiornate e dettagliate è sempre consigliabile consultare le fonti ufficiali o rivolgersi a professionisti del settore.

Bonus / Incentivo Descrizione Cumulabilità con Bonus Statali
Superbonus 110% Detrazione del 110% per interventi di efficienza energetica, inclusi impianti fotovoltaici e pompe di calore
Bonus Ristrutturazioni Detrazione del 50% delle spese per ristrutturazioni, inclusa l’installazione di pompe di calore
Conto Termico Contributo fino al 65% delle spese per l’installazione di pompe di calore ad alta efficienza
Incentivi Regionali Sicilia Eventuali incentivi specifici offerti dalla Regione Sicilia per la promozione delle energie rinnovabili e l’efficienza energetica Da verificare

Questa panoramica evidenzia come lo Stato Italiano e, in alcuni casi, le Regioni, come la Sicilia, offrano un quadro incentivante molto favorevole per chi decide di investire in un modello abitativo sostenibile, combinando le pompe di calore con gli impianti fotovoltaici. Tuttavia, è essenziale un’attenta pianificazione e la consulenza di esperti per navigare con successo tra le diverse opzioni e massimizzare i benefici di tali incentivi.

Conclusioni sul Conto termico per Pompe di Calore

La comprensione degli incentivi statali per le pompe di calore richiede attenzione ai dettagli e una consapevolezza delle normative in continua evoluzione. È fondamentale che i beneficiari potenziali si informino accuratamente e si avvalgano di professionisti qualificati per massimizzare i benefici offerti da questi incentivi. 

Gli incentivi come il Conto Termico, l’Ecobonus e il Superbonus sono esempi di come lo Stato possa sostenere l’efficienza energetica e incoraggiare investimenti eco-sostenibili..

Per i residenti in Sicilia che desiderano avvalersi di queste opportunità, i servizi di assistenza completa, inclusi la gestione delle pratiche burocratiche e il supporto nell’installazione, sono un valore aggiunto non trascurabile. 

Noi di Gauss Group siamo pronti ad aiutarti in tutto l’iter, dal primo incontro fino alla consegna, per garantirti risparmio e serenità con i prodotti di ultima generazione che progettiamo e installiamo.

Un sopralluogo gratuito e senza impegno potrebbe essere il primo passo verso l’ottimizzazione energetica dell’abitazione, con benefici tangibili sia in termini economici che ambientali. Non aspettare oltre, contattaci ora

Non è mai troppo presto per iniziare a pianificare il miglioramento della propria efficienza energetica e per sfruttare gli incentivi disponibili. Il futuro dell’energia è verde, e con gli incentivi statali per le pompe di calore, quel futuro è già a portata di mano.

Dove Operiamo
Siamo Presenti in 6 Provincie in Sicilia
ALTRO DAL NOSTRO
BLOG
Provincia di Enna - Gauss Group Energy Building

I professionisti del Risparmio Energetico e Enna e Provincia