Green News

Colonnine di Ricarica Auto Elettriche: Guida Completa 2024

Post Aggiornato il: 08/06/2024
Guida completa alle colonnine di ricarica auto elettriche per il 2024

Indice

L’adozione delle auto elettriche sta crescendo rapidamente in tutto il mondo, grazie ai benefici ambientali e alle innovazioni tecnologiche. Uno degli elementi chiave per supportare questa transizione è la presenza di un’infrastruttura efficiente di colonnine di ricarica. In questa guida completa, esploreremo tutto ciò che c’è da sapere sulle colonnine di ricarica auto elettriche, dalle tecnologie disponibili alle normative.

Colonnine di Ricarica Auto Elettriche: Tipologie Principali

La diffusione delle auto elettriche è strettamente legata alla disponibilità di infrastrutture di ricarica adeguate. Le colonnine di ricarica per auto elettriche si differenziano in base a vari parametri, come la velocità di ricarica, il tipo di corrente utilizzata e il contesto di installazione. In questo approfondimento, esamineremo nel dettaglio le diverse tipologie e sotto tipologie di colonnine di ricarica, fornendo una panoramica completa delle soluzioni disponibili per supportare la mobilità elettrica.

Colonnine di Ricarica Rapida

Le colonnine di ricarica rapida, conosciute anche come stazioni di ricarica DC (corrente continua), sono progettate per fornire una ricarica veloce e sono ideali per le soste brevi durante i viaggi lunghi. Esistono diverse sottotipologie all’interno di questa categoria:

  1. Colonnine di Ricarica Ultrarapida: Queste stazioni possono erogare potenze superiori a 150 kW, permettendo di ricaricare un veicolo elettrico in pochi minuti. Sono particolarmente adatte per le autostrade e i principali corridoi di traffico.
  2. Colonnine di Ricarica Veloce: Con potenze che variano tra 50 kW e 150 kW, queste stazioni sono diffuse in città e lungo le arterie stradali principali, offrendo un buon compromesso tra velocità di ricarica e costo di installazione.

Colonnine di Ricarica Standard

Le colonnine di ricarica standard, o stazioni di ricarica AC (corrente alternata), sono comuni in contesti domestici e aziendali. Ricaricano le auto a una velocità inferiore rispetto alle colonnine rapide, ma sono più economiche e facili da installare:

  1. Colonnine di Ricarica Domestica: Generalmente con una potenza fino a 22 kW, queste stazioni sono ideali per l’uso privato. Possono essere installate nei garage o nei parcheggi delle abitazioni, permettendo di ricaricare l’auto durante la notte.
  2. Colonnine di Ricarica Aziendale: Utilizzate nei parcheggi delle aziende per ricaricare le flotte aziendali o fornire un servizio ai dipendenti. Anche queste stazioni offrono potenze fino a 22 kW.

Connettori di Ricarica

I connettori di ricarica sono un elemento cruciale per garantire la compatibilità tra le colonnine e i veicoli elettrici. Le principali tipologie di connettori includono:

  1. Tipo 1 (SAE J1772): Utilizzato principalmente in Nord America e in alcuni veicoli asiatici. Supporta la ricarica AC fino a 19.2 kW.
  2. Tipo 2 (IEC 62196): Standard europeo per la ricarica AC. Supporta potenze fino a 43 kW in AC e fino a 350 kW in DC con il sistema CCS.
  3. CCS (Combined Charging System): Unisce il connettore Tipo 2 con due pin aggiuntivi per la ricarica rapida DC. Supporta sia la ricarica AC che DC.
  4. CHAdeMO: Standard giapponese per la ricarica rapida DC, con potenze fino a 100 kW, in evoluzione per supportare fino a 400 kW.
  5. Tesla Supercharger: Utilizzato esclusivamente dai veicoli Tesla, offre ricariche rapide fino a 250 kW.

Infrastrutture di Ricarica

Le infrastrutture di ricarica per auto elettriche sono fondamentali per supportare la crescente adozione di veicoli a zero emissioni. Queste infrastrutture si suddividono principalmente in stazioni di ricarica pubbliche e private, ciascuna con specifiche caratteristiche e utilizzi. Le stazioni di ricarica pubbliche sono posizionate in luoghi strategici per facilitare l’accesso alla ricarica durante gli spostamenti, mentre le stazioni private sono progettate per contesti specifici come abitazioni, condomini, aziende e centri commerciali.

Stazioni di Ricarica Pubbliche

Le stazioni di ricarica pubbliche sono accessibili a tutti e installate in luoghi strategici per facilitare la ricarica durante gli spostamenti:

  1. Stazioni di Ricarica in Strade e Parcheggi Pubblici: Facilmente accessibili in città, centri commerciali, aeroporti e altri luoghi di grande affluenza.
  2. Stazioni di Ricarica Autostradali: Installate lungo le autostrade e i principali corridoi di traffico per consentire ricariche veloci durante i viaggi lunghi.

Stazioni di Ricarica Private

Le stazioni di ricarica private sono destinate a usi specifici e possono essere installate in diversi contesti:

  1. Ricarica Domestica: Colonnine installate nelle abitazioni private per l’uso personale. Spesso sono colonnine di ricarica standard.
  2. Ricarica Condominiale: Installate nei garage dei condomini per essere condivise tra i residenti.
  3. Ricarica Aziendale: Colonnine installate presso le sedi aziendali per ricaricare le flotte aziendali o fornire un servizio ai dipendenti.
  4. Ricarica nei Centri Commerciali: Offrono un servizio aggiuntivo ai clienti, permettendo loro di ricaricare mentre fanno acquisti.

Normative e Regolamenti per le Colonnine di Ricarica Auto Elettriche

Le normative e i regolamenti svolgono un ruolo fondamentale nella promozione e nello sviluppo della mobilità elettrica. Le leggi italiane e quelle della comunità europea sono orientate a incentivare l’adozione di veicoli elettrici e l’installazione delle relative infrastrutture di ricarica. In particolare, le leggi italiane offrono specifici incentivi per l’installazione di colonnine di ricarica in combinazione con impianti fotovoltaici, favorendo un approccio sostenibile e integrato.

Leggi e Incentivi per la Mobilità Elettrica Incentivi Governativi

Nel contesto attuale e futuro, la diffusione sempre più capillare delle auto elettriche rappresenta un importante cambiamento nell’ottica della transizione energetica. Per il 2035, infatti, è previsto lo stop alle auto a benzina e diesel, e l’elettrico costituisce una delle principali alternative per la mobilità. Tuttavia, per far sì che questa transizione avvenga in tempo, è necessaria un’accelerazione nella costruzione e distribuzione delle infrastrutture. A tale proposito, tra gli interventi del governo per facilitare lo sviluppo della mobilità elettrica, è stato confermato il bonus colonnine (o bonus wallbox) anche per il 2024. Di cosa si tratta?

Gli incentivi colonnine di ricarica auto elettriche 2024 consistono in un sostegno per l’acquisto di colonnine elettriche dedicato sia agli utenti domestici che alle imprese. È necessario fare alcune distinzioni in base ai destinatari:

  • bonus colonnine elettriche privati: il bonus colonnine 2024 destinato a privati e condomini (“Contributo per l’acquisto e l’installazione di infrastrutture di potenza standard per la ricarica dei veicoli alimentati ad energia elettrica, effettuati da utenti domestici”) viene concesso dal MIMIT (Ministero delle Imprese e del Made in Italy) sotto forma di contributo in conto capitale. Il bonus è pensato per coprire fino all’80% delle spese ammissibili ed è soggetto a specifici limiti (€1500 per persone fisiche e €8000 per condomini);
  • incentivi colonnine elettriche 2024 aziende: gli incentivi per le aziende, erogati dal MASE (Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica) e non cumulabili con altri finanziamenti, coprono fino al 40% delle spese sostenute per l’acquisto e l’installazione di infrastrutture di ricarica, che includono colonnine, impianti elettrici, opere edili necessarie e dispositivi di monitoraggio. Per le infrastrutture di ricarica in corrente alternata da 7,4 kW a 22 kW di potenza, i costi massimi ammissibili sono fissati a €2500 per wallbox con un solo punto di ricarica e €8000 per colonnine con due punti di ricarica. Per le infrastrutture di ricarica in corrente continua, invece, i costi massimi ammissibili variano in base alla potenza (1000€/kW fino a 50 kW, €50.000 per colonnina oltre i 50 kW, e €75.000 per singola colonnina oltre i 100 kW).

La conferma del bonus colonnine di ricarica auto elettriche per il 2024 evidenzia l’impegno comune nella promozione della mobilità elettrica e nella riduzione dei costi legati all’acquisto e all’installazione di colonnine elettriche. Questi incentivi non solo mirano ad accelerare il passaggio ai veicoli elettrici, ma anche a stimolare la crescita economica, promuovendo la sostenibilità e l’innovazione nel settore delle energie rinnovabili.

Bonus colonnine di ricarica auto elettriche 2024: come richiederlo

La gestione delle richieste per gli incentivi per le colonnine elettriche nel 2022 e nel 2023 è stata affidata a Invitalia, che con ogni probabilità ne sarà responsabile anche per il 2024. Il procedimento per richiedere il bonus è semplice: una volta aperto il bando e rese note le date in cui è possibile presentare la richiesta, è sufficiente compilare il modulo online direttamente dal sito di Invitalia. 

Incentivi per l’Installazione di Colonnine di Ricarica Auto Elettriche con Impianti Fotovoltaici

In Italia, specifici incentivi sono stati introdotti per promuovere l’installazione di colonnine di ricarica in combinazione con impianti fotovoltaici, favorendo un approccio sostenibile.

Le normative e i regolamenti italiani ed europei per l’installazione di colonnine di ricarica auto elettriche sono fondamentali per creare un ecosistema favorevole alla diffusione delle auto elettriche e delle infrastrutture di ricarica. Gli incentivi finanziari e le direttive tecniche garantiscono non solo un’adozione più rapida, ma anche la sicurezza e l’interoperabilità delle soluzioni di ricarica disponibili.

Conclusione

La comprensione delle diverse tipologie di colonnine di ricarica per auto elettriche è essenziale per chiunque desideri adottare la mobilità elettrica. Con la continua evoluzione delle tecnologie e l’espansione delle infrastrutture, le soluzioni di ricarica stanno diventando sempre più accessibili e convenienti, rendendo il futuro della mobilità sostenibile una realtà sempre più tangibile. 

Noi di Gauss Group siamo pronti ad aiutarti nel districarti fra leggi e regolamenti. Se desideri maggiori informazioni non esitare a contattarci

Dove Operiamo
Siamo Presenti in 6 Provincie in Sicilia
ALTRO DAL NOSTRO
BLOG
Provincia di Enna - Gauss Group Energy Building

I professionisti del Risparmio Energetico e Enna e Provincia